domenica 21 ottobre 2012

Big Bang tour a Londra!

[BIGBANG ALIVE GALAXY TOUR 2012]
BIG NEWS!!! “WEMBLEY IS NOW OPEN!!” for BIGBANG ALIVE GALAXY TOUR 2012 in London, UK!
▶ Date: December 15, 2012 (SAT) @ 7:30PM
▶ Venue: Wembley Arena
▶ Ticket Open: October 26, 2012 (FRI)
▶ Ticket Link: www.ticketmaster.co.uk

 
or www.livenation.co.uk
 

venerdì 28 settembre 2012

Psy nel Regno Unito?

Qualche settimana fa, un articolo della bbc ha rivelato che Psy ha promesso di venire nel Regno Unito qualora avesse raggiunto il primo posto nelle classifiche inglesi.

Ieri il primo posto è stato raggiunto, ma non mantenuto.

Cosa farà Psy?




mercoledì 26 settembre 2012

Il concerto dei CNBlue a Londra

Il 20 Settembre 2012 Yonghwa, Junghyun e Minhyuk arrivano a Stanstead.


Jungshin è arrivato il giorno dopo.


Il giorno del concerto, a Londra 2 fans trovano i 3 in giro per il centro (insieme ad un bel ragazzo, apparentemente amico di Yonghwa, e al manager dei CNBlue) e dopo averli seguiti in un negozio di strumenti musicali i 3 concedono loro un autografo.


(Una delle due ragazze mi ha assicurato che Minhyuk è il più carino tra i 3 mentre Yonghwa è stato definito come il più entusiasta.)

Ed ecco ciò che è successo al concerto.




I CNBlue sono stati carinissimi, hanno parlato tutto il tempo in inglese e hanno fatto del loro meglio per comunicare con le fans.

Jungshin, il più bravo in inglese, ha detto che ama Londra per...Harry Potter!

Inoltre, continuava a ripetere "Thank you" di continuo!



E Yonghwa, ha provato a cantare una canzone degli Oasis, ma...


Alla fine della prima parte del concerto, hanno annunciato che sarebbe finito lì...siamo rimasti tutti malissimo!

Yonghwa, ad un certo punto, ha preso un braccialetto che una ragazza gli aveva lanciato e lo ha messo al polso. Qualche secondo dopo abbiamo assistito alla cascata di braccialetti e quant'altro sul palco. (Yonghwa è riuscito a scansarne uno che lo stava per colpire sul viso e si è fatto anche una risata).



Jungshin è stato costretto a cantare, da Yonghwa, ma a parer mio è stato bravissimo.


Jungshin aspetta il suo hotdog

I ragazzi sono andati via il 25 Settembre, Jonghyun si è pure tagliato i capelli nel Regno della Regina, che ne pensate?



Anche prima di salire in aereo, hanno firmato autografi alle boice europee, è stato un concerto molto emozionante e spero che tornino presto a trovarci!


Photoalbum! e Playlist

credits: non so di chi siano le foto, ma non sono mie ^ ^

mercoledì 12 settembre 2012

Vinci 2 biglietti per i CNBlue a Londra!

Win a pair of tickets to CNBLUE in London!

Il Thames Fest 2012

Il Thames Festival di quest'anno, a Londra, è stato uno degli eventi più emozionanti per gli amanti della Corea del Sud.


In concomitanza con la chiusura del Festival tutto coreano "All Eyes on Korea" che ci ha regalato 100 giorni da non dimenticare.



Stavolta, non ho partecipato come supporter per motivi personali tuttavia mi è stato possibile osservare il festival in tutta la sua bellezza!

I momenti, a mio parere, più emozionanti sono stati:

Il K-pop Cover Contest in cui i 10 finalisti selezionati dalla YG si sono sfidati per il titolo di Rappresentante al World K-pop Cover Festival per il Regno Unito.



Il matrimonio tradizionale coreano



Il K-pop "party" che si è svolto subito dopo il contest sul calare della sera, durante il quale tutti noi abbiamo ballato k-pop in giro per la piazza.


La zona coreana è senza dubbio la più interessante di tutto il festival. Con la musica tradizionale, gli eccezionali comici e il k-pop che ha fatto ballare un'intera piazza... anche i passanti più disinteressati non sono riusciti a distogliere lo sguardo!

L'atmosfera giocosa e festiva dei coreani e dei fan della Corea del Sud, hanno dimostrato a Londra che questo piccolo paese dell'Asia Orientale ha un gran bel carattere e che ci si può divertire anche con i passatempi più semplici!

E con questo video, mi auguro di vedere anche voi ballare in questa piccola piazza, l'anno prossimo!



venerdì 7 settembre 2012

La voce degli studenti in Corea del Sud

Korean Students Speak è un progetto che da voce agli studenti coreani, promuovendo la libertà di parola e la creatività attraverso lo studio dell'inglese.


Chi non conosce la cultura coreana, o in generale quella orientale, potrebbe non trovarci nulla di affascinante. Tuttavia, la cultura coreana impedisce ai coreani di esprimere le proprie idee come avviene, al contrario, in Occidente.

Una settimana fa si è tenuto il Q&A con Lee Yoon-Ki, regista di "Come Rain, Come Shine" con Hyun Bin.


Questo film, come i precedenti film di Lee Yoon-Ki, non contiene molti dialoghi. Nessuno dei protagonisti dice ciò che pensa, per cui si ritrova a soffrire e fallire di continuo.

Durante il Q&A, uno degli spettatori ha sottolineato la nostra sorpresa e irritazione nel vedere questa mancanza di comunicazione nei protagonisti di ogni film, chiedendosi se fosse questa parte della loro cultura a rendere la Corea, uno dei paesi con il più alto tasso di suicido al mondo.

Il regista a sua volta, ha risposto con rammarico che in Corea, anche andare dallo psicologo è visto come un motivo vergogna, i coreani non hanno l'abitudine di confidare i loro problemi o dubbi neache ai loro amici o alle loro famiglie. Tuttavia, sebbene possa portare al suicidio, non è uno dei motivi rilevanti per cui il tasso di suicidio sia così alto.

Ecco, perché ritengo che questo progetto sia veramente affascinante e carico di energia positiva.



Di certo, avere la possibilità di dire tutto ciò che si pensi può avere i suoi aspetti negativi, tuttavia trovo commoventi le foto di questi ragazzi e il loro modo di parlare al mondo.



Potete seguire questi Shout Out degli studenti coreani su Tumblr ^ ^

martedì 4 settembre 2012

Konnyaku

Questi mesi estivi, per il mio stomaco, sono stati tremendi. Ho mangiato troppo e troppo bene, spesso uscivo da un ristorante ed entravo in un altro...

Ma è giunta l'ora di mettersi a dieta.

Quando il mio stomaco ha bisogno di una pausa, prendo spunto dalla cucina giapponese più che da quella coreana.

Infatti, in queste settimane sto consumando molto Konnyaku. Il Konnyaku (o Konjac) è un prodotto derivato da patate yam, simile ad una gelatina vegetale insapore, che si trova in forma di panetto o noodles (shirataki).



Viene venduto in piccole confezione ad un prezzo accessibilissimo anche in Italia, con all'interno un liquido che va rimosso risciaquando il panetto o i noodles sotto l'acqua fredda.

Il konnyaku ha dalle 5 alle 10 Kcal ed essendo insapore lo si può utilizzare in mille modi. Un panetto potrebbe sembrarvi troppo poco per una sola persona, ma in realtà il konnyaku si espande all'interno del nostro stomaco e dà un senso di sazietà non indifferente.

Credetemi, ho mangiato un panetto intero la prima volta e ho avuto la sensazione di essere reduce da un pranzo domenicale italiano, per tutto il giorno!

Vi consiglio di provare il panetto con un'insalata e i noodles come se fosse semplice pasta!

Fin'ora ho provato a fare un'insalata di konnyaku a dadini con una salsina al miso, e con i noodles ho fatto del Naengmyeon ma ho ancora tante ricette da sperimentare.

Ecco alcuni video su come si fa il konnyaku e una ricetta tutta giapponese!




Curiosità: viene anche chiamato Devil's Tongue (Lingua del diavolo)